Cronaca

Gli atomi obbediscono alla gravità

di  redazione  -  1 Giugno 2017

ROMA, 1 GIU – Uno dei più celebri esperimenti di Galileo Galileo, quello della caduta dei gravi, è stato riprodotto lasciando cadere nel vuoto degli atomi e dimostra che le leggi della gravitazione previste dalla teoria della relatività di Einstein valgono anche nel mondo dell’infinitamente piccolo. Il risultato, pubblicato sulla rivista Nature Communications e coordinato dall’Italia, nello stesso tempo dà anche torto ad Einstein e al suo scetticismo nei confronti della fisica quantistica. “La teoria di Einstein era stata sviluppata per oggetti classici, come pianeti, stelle e onde gravitazionali, ma finora nessuno aveva mai verificato se le stesse leggi della gravità valessero anche nei sistemi quantistici”, ha osservato il coordinatore della ricerca, Guglielmo Tino, dell’università di Firenze. L’esperimento, chiamato “Magia”, è stato condotto in collaborazione con l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn).

2017-06-01_1011427737
.