Campania

Allarme attentati: è psicosi. All’Arenile di Bagnoli Metal dector e barriere antipanico

di  Stew Neer  -  25 Maggio 2017

Ormai è psicosi. L’attentanto di Manchester ha alzato di nuovo l’atttenzione ai massimi livelli anche in Italia. Non fa differenza Napoli dove si stanno studiando le misure di sicurezza in base agli ovvi obiettivi sensibili. In considerazione degli assembramenti già scattati nella zona di Bagnoli, da sempre in estate luogo di balneazione ed eventi che richiamano migliaia di persone, sono state aumentate le misure cautelari all’Arenile dove saranno piazzate barriere antipanico ai varchi e predisposti controlli col metal detector per tutte le manifestazioni che si terrano di sera.

I controlli non saranno effettuati invece di giorno per chi usufruisce del solo lido.

“Abbiamo affisso dei cartelli – ha spiegato all’Adnkronos Umberto Frenna, titolare dell’Arenile – con i quali ci scusiamo per il rafforzamento dei controlli, sottolineando che è stata una scelta fatta per la sicurezza di tutti. Ma non abbiamo mai ricevuto lamentele per questo, anzi molto spesso sui social network riceviamo messaggi nei quali gli utenti si complimentano con noi per questa decisione. Abbiamo registrato un grande apprezzamento dell’utenza, evidentemente è stato percepito il buon senso della nostra scelta e anche per questo l’Arenile è conosciuto come luogo sicuro e tranquillo”.

CONTINUA A LEGGERE

.