Edizioni Regionali

Foggia, quattro persone uccise in un agguato a colpi di arma da fuoco. Più killer in azione

di  Stew Neer  -  9 Agosto 2017

E’ salito a quattro il numero delle vittime dell’agguato compiuto da un commando di 4-5 persone nei pressi della ex stazione di San Marco in Lamis, nel Foggiano. Tra queste anche due contadini, colpiti, probabilmente, solo perchè testimoni dell’episodio.

Al momento non sono stati ancora resi noti i loro nomi ma, a quanto si è saputo, due – gli uomini che erano a bordo di un maggiolone – erano di Manfredonia (Foggia) e gli altri due – su un Fiorino – erano di San Marco in Lamis.

L’agguato è avvenuto in un tratto di strada della provinciale 272 che si trova a pochissimi chilometri da San Severo e Apricena, altri due Comuni dove recentemente sono avvenuti omicidi a causa della lotta tra clan per la spartizione degli affari illeciti sul territorio.

Sindaco, episodio terribile

“Quello che è accaduto è terribile, non ci sono altre parole per descrivere quello che è successo”. Così all’ANSA Michele Merla, sindaco di San Marco in Lamis. “Non ho ancora particolari su quanto avvenuto”, afferma Merla. “C’è nel territorio compreso tra San Marco in Lamis, San Severo e Apricena, tutti comuni poco distanti l’uno dall’altro – aggiunge il sindaco – una lotta di mala e quello che è avvenuto oggi – aggiunge – potrebbe essere, ma non ho alcun elemento, lo sto solo ipotizzando, una scia delle stragi già avvenute di recente sul territorio”. CONTINUA A LEGGERE

.